Guida agli oli essenziali

Olio essenziale di Lavanda fine di Provenza

Eccezionalmente calmante, l'olio essenziale di Lavanda fine di Provenza BIO è noto per le sue proprietà rilassanti e riequilibranti. È anche noto per le sue proprietà rigeneranti e riparatrici sulla pelle. È quindi un must per la cura della pelle, sia del corpo che del viso. Le sue proprietà purificanti sono utili anche per la pelle con problemi cutanei a tendenza grassa o squamosa. Nell'olfattoterapia psicoemozionale, è associato alla figura della madre, accompagnando le persone che ne sentono il bisogno sulla via del perdono e della guarigione emotiva.

Indicazioni per l'uso

  • Applicazione cutanea e massaggio

    Applicazione cutanea e massaggio

    Adatto

  • Attivo cosmetico

    Attivo cosmetico

    Adatto

  • Bagno aromatico

    Bagno aromatico

    Adatto

  • Diffusione

    Diffusione

    Adatto

  • Commestibile

    Commestibile

    Appropriato

Caratteristiche

Proprietà e utilizzo

Precauzioni

Maggiori informazioni

Caratteristiche

Metodologia

Distillazione completa in corrente di vapore

Parte della pianta utilizzata

Cime fiorite

Nome botanico

Lavandula angustifolia ssp. angustifolia

Avvertenze

Le proprietà, le indicazioni e le modalità d’uso indicate di seguito, sono citazioni tratte da fonti provenienti da libri o da siti web di riferimento sull'aromaterapia, l'idroterapia e la fitoterapia. Queste informazioni generali sono fornite a scopo puramente informativo e non costituiscono in alcun modo una consulenza medica. Queste informazioni non possono in alcun modo sostituire una diagnosi, una consultazione o un referto medico, né impegnare la nostra responsabilità. In caso di qualsiasi dubbio, consultare un medico prima di utilizzare gli oli essenziali.

Proprietà e utilizzo

L'olio essenziale di Lavanda di Provenza è tradizionalmente utilizzato per trattare: eczemi, angoscia, ansia, panico, pelle screpolata, ustioni, graffi, tagli, piaghe, insonnia, emicrania e mal di testa, stress

Salute

Benessere

Bellezza

Maggiori informazioni

Fiore all'occhiello dell'aromaterapia, l'olio essenziale di Lavanda fine di Provenza è tradizionalmente consigliato per l'applicazione cutanea per alleviare i problemi di pelle, promuovere la guarigione o alleviare la tensione. Fa miracoli in diffusione per calmare il sistema nervoso e combattere lo stress e l'insonnia.

Proprietà

Nel campo della salute, l'olio essenziale di Lavanda fine di Provenza è noto per le proprietà seguenti:

  • Antispastico potente, rilassante muscolare

  • Cicatrizzante e forte rigenerante cutaneo

  • Lenitivo, antinfiammatorio, analgesico

  • Ipotensivo, potente calmante ed equilibrante del sistema nervoso

  • Antisettico generale e polmonare

Utilizzi

L'olio essenziale di Lavanda fine di Provenza viene tradizionalmente utilizzato per migliorare le situazioni seguenti:

  • Condizioni infettive, cicatriziali o allergiche della pelle: eczema, psoriasi, prurito, piaghe da decubito, ulcere, smagliature, cicatrici

  • Disturbi nervosi: asma, spasmi digestivi, nausea, emicrania, mal di testa

  • Crampi, contratture e spasmi muscolari

  • Ipertensione, palpitazioni, tachicardia

  • Reumatismi, dolore

Sinergie

  • Lenitivo e rilassante: oli essenziali di Ylang-ylang, Petitgrain bigarade, Camomilla romana

  • Problemi cutanei: oli essenziali di Elicriso italiano, Camomilla tedesca, Geranio rosa

In pratica

Benessere articolare e muscolare : aggiungilo al tuo preparato oleoso. Applica la miscela localmente con leggeri massaggi sulla zona interessata.

Precauzioni

  • Non è consigliato nei primi tre mesi di gravidanza.

  • Tenere fuori dalla portata dei bambini.

  • Alcuni composti naturali contenuti in questo olio essenziale possono presentare un rischio di allergia per alcune persone sensibili quando l'olio essenziale viene incorporato in una composizione cosmetica (secondo il 7° emendamento della Direttiva Europea sui prodotti cosmetici (2003/15/CE)): linalolo e, in misura minore, limonene.

  • Come regola generale, prova sempre la tua preparazione applicandola nella piega interna del gomito almeno 48 ore prima di utilizzarla.

  • Per un utilizzo come ingrediente cosmetico, segui le avvertenze specifiche.

Maggiori informazioni

La lavanda è ancora l'olio essenziale più conosciuto e più utilizzato. Già i Romani sfruttavano le qualità aromatiche della lavanda per profumare i loro abiti e i bagni. Il suo nome deriva dal latino "lavare". Il termine "lavandière" deriva dal fatto che la lavanda veniva aggiunta all'acqua di lavaggio per profumare i panni. Nel Medioevo, le sue proprietà disinfettanti venivano utilizzate nella fumigazione. All'inizio del XX secolo, René-Maurice Gattefossé, profumiere e chimico, che si era ustionato in un'esplosione nel suo laboratorio,

Leggi di più

Avviso

Buon olio, buono il profumo, soddisfa le mie aspettative

S

Non ancora provato

C

Essenza ottima per ogni tipo di diffusore, sono molto soddisfatta dell'acquisto.

E

Buono

R
  • Left-facing arrow
  • 1
  • Right-facing arrow

Bibliografia

1

"Huiles essentielles - 2000 ans de découvertes aromathérapeutiques pour une médecine d'avenir", di Dominique Baudoux

2

"Aromathérapie", del dott. Jean Valnet Edizioni Maloine

3

"L'Aromathérapie exactement", di P. Franchomme e dott. D. Pénoël

4

"La Bible de l’aromathérapie", di Nerys Purchon

5

"ABC des huiles essentielles", del dott. Telphon

6

"L'aromathérapie", di Nelly Grosjean

7

"Les huiles essentielles pour votre santé", di G. Roulier

8

"Les cahiers pratiques de l'aromathérapie française - Pédiatrie", di Dominique Baudoux - Edizioni Amyris

9

Newsletter Aroma-News dell'associazione NARD

10

"L'aromathérapie - Se soigner par les huiles essentielles", di Dominique Baudoux - Edizioni Amyris

11

Le Foll N. e Da Costa B. (2005) "Saveurs et bien-être. La cuisine aux huiles essentielles", Edizioni Filipacchi.

Inizio pagina Torna all'inizio della pagina